Coronavirus, la delegazione di avvocati AIGA rimane a New York per ammutinamento dell’equipaggio aereo

“L’equipaggio del volo American Airlines che ci avrebbe dovuto riportare a Milano, ha deciso che si rifiuta di volare in Italia. Tutti a terra. Senza la più pallida idea di cosa succederà”. Così l’avvocato Alessandro Mezzanotte, nel CDA della Fondazione AIGA, ha commentato sui social la disavventura sua e dei suoi colleghi, una delegazione di esponenti AIGA in visita presso l’ONU a New York. “Negli USA zero allarmismo, – ha spiegato l’avv. Mezzanotte – il volo prima del nostro è partito tranquillo. Noi invece non siamo partiti per ammutinamento dell’equipaggio”.

Il volo della American Airlines AA198 – come comunicato in nota ANSA – in programma alle 18.05 ora locale dall’aeroporto Jfk di New York a Milano Malpensa è rimasto a terra perché l’equipaggio si è rifiutato di salire a bordo per paura del coronavirus e il viaggio è stato cancellato. A chi chiedeva informazioni, il personale ha spiegato che l’equipaggio si rifiutava di salire a bordo per paura del contagio da coronavirus. Al momento, racconta la fonte, tutti i viaggiatori sono a terra, nella speranza di poter rientrare quanto prima. “Se tutto andrà bene, – scrive l’avv. Mezzanotte – partiremo domani sera con Alitalia”.

AVVOCATI - TESTATA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI TARANTO N. 1/2016
EXTRA MEDIA s.r.l.s. Sede Legale: Taranto - Via Plinio 87, 74121 | extramediasrls@pec.it | Codice fiscale e n. iscr. Registro Imprese: 0319862073 | Privacy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi