Venezia, alte maree e rinvii

Zona di accesso al Tribunale di Venezia di Rialto

Il disastro provocato dall’acqua alta a Venezia mi offre lo spunto per alcune riflessioni con specifico riguardo agli uffici giudiziari veneziani in cui tra giudici, avvocati e funzionari amministrativi lavorano ogni giorno migliaia di persone, senza considerare i tantissimi utenti che vi si recano occasionalmente  in una normale giornata di udienza.

Ci risulta che oggi, solo verso la metà mattinata e più precisamente intorno alle 10.30 sia stato inoltrato all’Ordine degli Avvocati di Venezia, dal Presidente delegato del Tribunale di Venezia,  il provvedimento con cui si rinviavano tutte le udienze civili presso il Tribunale e quelle civili e penali presso il Giudice di Pace.  Ci risulta anche che questo provvedimento sia stato richiesto dal locale Ordine degli avvocati fin dalle prime ore del mattino di oggi.

Infatti già intorno alle 08.30 un tweet del Comune di Venezia avvisava i cittadini di una punta di marea massima di 160 cm alle ore 11.20, aggiornando le precedenti previsioni di poco inferiori (150 cm) risalenti ad un’ora prima circa. Ma già nel pomeriggio di ieri, sempre con un tweet,  il Comune di Venezia avvisava i cittadini di un possibile picco elevato di marea.  Stando così le cose mi chiedo perché attendere così tanto per avere il citato provvedimento visto che lo stesso Ministero della Giustizia con decreto del 14 novembre, per la stessa emergenza, ha differito di 15 gg tutti i termini di decadenza scadenti il 13 novembre e nei 5 giorni successivi?

Nella città italiana più complessa dal punto di vista della mobilità e così duramente e sempre più spesso colpita dalle emergenze maree,  avvocati ed utenti  degli uffici giudiziari forse avrebbero gradito che il rinvio delle udienze intervenisse prima,  evitando costi, disagi e rischi dovuti agli spostamenti durante un maltempo così odioso ma non proprio così imprevedibile. Peraltro due giorni fa infatti le udienze furono già sospese per la stessa emergenza e da allora alcuni uffici di cancelleria risultano comprensibilmente ancora chiusi.

AVVOCATI - TESTATA REGISTRATA PRESSO IL TRIBUNALE DI TARANTO N. 1/2016
EXTRA MEDIA s.r.l.s. Sede Legale: Taranto - Via Plinio 87, 74121 | extramediasrls@pec.it | Codice fiscale e n. iscr. Registro Imprese: 0319862073 | Privacy

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi